Card.Meisner: un figlio o la carriera?

L'agenzia Fides pubblica una riflessione del cardinale di Colonia sulla vita, l'amore e Dio, e la sua praticabilità nella vita odierna.
Fonte: http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=196&ID_articolo=223&ID_sezione=396&sezione= “Rendere visibile l'amore di Cristo”: una riflessione del Card.
Meisner di Colonia raccolta dal Direttore di "Fides", Luca De Mata.
- Ero in Germania qualche mese fa per la mia inchiesta sull'immigrazione, ospite dell’Arcivescovo di Colonia, Sua Eminenza il Card.
Joachim Meisner.
La Domenica alla Santa Messa avevo con me il registratore e sul nastro ho fermato le Sue parole, che per molti motivi penso di riproporvi integralmente.
A pochi giorni dal Natale del Signore, la Liturgia ci invita a guardare a Colei che Lo ha portato in grembo: Maria Santissima, colmata dell’Amore di Dio nello Spirito Santo, non ha conservato per sé questo tesoro ma subito è uscita, è andata ad aiutare la cugina, perché, dice il Card.
Meisner, “Chi è colpito dall'amore di Dio non può starsene seduto a casa, nel corridoio di casa sua, ma si mette in cammino”.
Non mancano spunti di grande intelligenza per il dibattito in corso dalla questione di alcuni nostri preti che non usano più la veste distintiva del loro ministero, all'aborto e più in generale al rispetto della vita.
Parole che colmano il cuore dell'amore verso Dio.
La Verità ci cambia e non bisogna averne paura.
”La prima figlia dell'Amore divino è Maria.
E Lei ci mostra come si diventa una figlia o un figlio dell'Amore divino.
Nella stanza di Nazareth il cuore della Madre di Dio si apre e l'Amore di Dio, nello Spirito Santo, si riversa nel suo cuore.
Chi è colpito dall'amore di Dio non può starsene seduto a casa, nel corridoio di casa sua, ma si mette in cammino.
Maria parte dalla sua stanza a Nazareth verso la regione montagnosa della Galilea.
L'Amore, l'Amore divino rende noi uomini liberi, ci porta fuori, verso gli altri uomini.
Maria veniva spinta dall'amore di Cristo.
San Paolo dice che l'amore di Cristo ci sospinge, e per questo anche gli uomini che sono spinti dall'amore di Dio non se la prendono mai comoda, rimanendo seduti in poltrona e girandosi i pollici, ma partono, si mettono in cammino, perché l'Amore vuole diventare visibile, vuole diventare efficace.
Alcune settimane fa sono andato a trovare una comunità di suore a Praga e una di loro mi ha raccontato un episodio che le era accaduto.
Si trovava in città, nella piazza di Wenzel, che è la strada principale, indossando il suo abito [...]

Leggi tutto l'articolo