Cari nel Signore,se vogliamo che lo sguardo del Signore si posi su di noi,dobbiamo chiedere a Gesù che ci riempia di umiltà, e di darci uno spirito contrito,e di farci tremare davanti alla Sua Parola.

Cari nel Signore,se vogliamo che lo sguardo del Signore si posi su di noi,dobbiamo chiedere a Gesù che ci riempia di umiltà, e di darci uno spirito contrito,e di farci tremare davanti alla Sua Parola.Esempio,se nella Parola di Dio sta scritto che chi ha Gesu' ha la vita eterna cosi e'.E chi invece non ha Gesù soffrirà nei secoli dei secoli cosi è. Ma se ci mettiamo a fare gli scienziati davanti a Dio,Lui non potrà' posare il Suo sguardo su di noi e non ci fara' intendere la Sua Parola.
Isaia 66:1Così parla il Signore: «Il cielo è il mio trono e la terra è lo sgabello dei miei piedi; quale casa potreste costruirmi? Quale potrebbe essere il luogo del mio riposo?
2 Tutte queste cose le ha fatte la mia mano[a] e così sono tutte venute all’esistenza», dice il Signore. «Ecco su chi io poserò lo sguardo: su colui che è umile, che ha lo spirito afflitto e trema alla mia parola.

Leggi tutto l'articolo