Carige: Giorgetti, si può nazionalizzare

(ANSA) – ROMA, 09 GEN – Per la banca Carige “la nazionalizzazione è un’eventualità prevista dal decreto se non si verificano alcune condizioni, quindi se nessun privato ci mette i soldi arriverà la nazionalizzazione”.
Lo dice il sottosegretario leghista alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti.
In un’intervista a un quotidiano il vicepremier Luigi Di Maio ha detto che l’istituto non sarà “salvato, ma nazionalizzato”.
“Toti (presidente della Liguria, ndr) e Modiano (commissario straordinario di Carige, ndr) sono contro la nazionalizzazione di Carige? – dice ancora Giorgetti – Se gli azionisti privati avessero ricapitalizzato la banca e ci avessero messo i soldi, cosa che non hanno fatto il 22 dicembre, non sarebbe necessario il decreto legge”.
E alla domanda su quanto costerà l’operazione agli italiani, il sottosegretario conclude: “Questo non è preventivabile, le somme indicate nel decreto legge sono dei limiti massimi”.