Carlo Verdone mi rilasso andando in farmacia ad aiutare le persone

L'attore - regista Carlo Verdone ha molto spesso raccontato il suo interesse per i farmaci, e lo ha fatto anche attraverso alcuni personaggi in alcuni suoi film, come Furio Zòccano, il logorroico funzionario romano affetto da un tic nervoso, ed estremamente attento ad ogni forma di malattia.
Un passato da ipocondiraco quindi, ma un presente da persona competente in materia di medicinali, tanto da meritare l'iscrizione ad honorem all'albo dei farmacisti.
Ed è proprio attorno alle farmacie - «il mio regno» - alle emicranie, agli sbalzi di pressione che ruotano tantissimi divertenti aneddoti dell'attore.
L'ultimo, condiviso da Verdone con un post su “Facebook”, racconta di una brillante diagnosi fatta a una signora che lamentava tosse secca.
«Stanco di stare a casa, dopo una mattinata a controllare gli effetti speciali del mio ultimo film, - ha scritto Verdone - ho preso lo scooter è sono andato a distrarmi in farmacia.
Il mio regno.
Sembra una follia ma io mi esalto a dare una mano con u...

Leggi tutto l'articolo