Carthago delenda est

  Senza nulla togliere agli eroi del passato,  alle persone oneste dai nobili ideali  che hanno perso la vita per difendere quella dei loro simili, senza nulla togliere al rispetto che a loro si porta, in realtà , il culto della memoria, così vissuto, ha in sè qualcosa di stagnante...
come stare a crogiolarsi, ad indugiare nel ricordo.
Il culto della memoria va vissuto ora ..
nelle strade che crollano, nelle scuole che seppelliscono i bambini, nelle centinaia di suicidi per disperazione, nell'aberrazione della gente che si trasforma in violenza, in follia...
nel non futuro dei giovani , nella gente che vive per strada , in chi ruba per fame un pezzo di formaggio e viene processato, nelle risate della gente che specula sui terremoti, in chi lucra sulle innondazioni, nella corruzione e nella inaffidabilità dei politici , nella arroganza ed impunibilità dei soliti noti, nella totale indifferenza di tutte le istituzioni ...
nelle umiliazioni quotidiane .
Carthago delenda est ...
forse solo così ritroveremmo la dignità, la forza e l'amore per ricominciare...

Leggi tutto l'articolo