Casalesi: sequestri per 5 milioni di euro

Beni per un valore di 5 milioni di euro sono stati sequestrati dagli uomini della Direzione investigativa antimafia di Napoli, su ordine del Tribunale di Santa Maria Capua a Vetere, nei confronti di Nicola Verolla, 64enne di Lusciano e della moglie Rosa Di Marino, 53enne di Parete.
I sigilli sono scattati per immobili di lusso, tra i quali quattro villette a Giugliano, in località "Marenola", ed un edificio commerciale a Lusciano.  Verolla è attualmente detenuto con l'accusa di concorso in estorsione insieme a boss storici del clan dei Casalesi, come Raffaele Bidognetti e Michele Zagaria.
Il clan aveva taglieggiato l'imprenditore edile Francesco Saverio Emini, titolare dell'omonima società di costruzioni, che stava eseguendo dei lavori a Lusciano e a San Marcellino.
Verolla ha anche precedenti penali per tentato omicidio e porto e detenzione illegale di armi per i quali è stato condannato a quattro anni di reclusione.
Fonte: www.campaniareport.it

Leggi tutto l'articolo