Caso Bobbit, dopo 23 anni parla l'uomo evirato: "Ho pensato al suicidio!"

Ve lo ricordate il famoso "Caso Bobbit"? L'uomo che fu evirato dalla moglie, adesso sono passati 23 anni, il caso all'epoca fece molto scalpore, tra l'indignazione della gente, con cui la moglie Lorena, estetista ecuadoriana, evirò il marito John.
Oggi ha distanza di tanti anni, nel favoso talk show Usa "Scandal Made Me Famous', l'uomo è tornato a parlare, ha confessato di pensare anche al suicido: "Ho guardato giù e c'era sangue dappertutto … E ‘stata una cosa devastante.
E’ avvenuto tutto così improvvisamente.
Il suicidio sembrava l'unica risposta”.
La notte del 23 giugno 1993, la moglie tagliò il pena al marito in Virginia e lanciò fuori dal finestrino dell'auto, i medici lo ritrovarono in un campo e glielo riattaccarono con successo.
Del caso se ne parlò molto sulla stampa, nelle tv, il processo fu seguito dalle tv di tutto il mondo.
John Wayne Bobbitt, oggi ha 49 anni e fa l'autista, ma in passato era attore porno.
L'ex moglie Lorena invece ha fondato la ‘Lorena Red Wagon’, un organizzazione no-profit per aiutare le vile vittime di violenze domestiche, spiega di aver contattato più volte l'ex marito, ma di non avere mai avuto risposta, "Le auguro ogni bene", il commento di John Bobbit.
 

Leggi tutto l'articolo