Caso Weinstein: la società è in vendita, si negozia con un amico di Trump

La Weinstein Company in vendita dopo lo scandalo sessuale: in trattativa con Tom Barrack, uno dei più stretti consiglieri del Presidente Usa
Mentre Harvey Weinstein viene travolto dallo scandalo sulle molestie sessuali, la Weinstein Company, fondata dal produttore, è in trattative per una potenziale vendita con il fondo di private equity Colony Capital, guidato da Tom Barrack, il miliardario investitore amico e stretto consigliere di Donald Trump. Lo stesso Barrack ha detto: "Aiuteremo la società a riconquistare la posizione iconica che merita nell'industria indipendente del cinema e della televisione".
Intanto la vicenda del produttore hollywoodiano si continua a intrecciare con il mondo della politica, Donald Trump da una parte, Hillary Clinton dall'altra. Il presidente americano teme che lo scandalo possa riaccendere i riflettori sulle accuse di molestie sessuali che decine di donne durante la campagna elettorale del 2016 hanno mosso anche al tycoon. Invece l'ex first lady teme che...

Leggi tutto l'articolo