Cass., SU civ., 11 novembre 2008, n. 26972 -Il danno esistenziale nel pensiero delle sezioni unite

*******
(fonte: www.altalex.com )
 
IL QUESITO DELL�ORDINANZA 4712/2008
RISPOSTA DELLE SEZIONI UNITE
1) Rispetto alla tripartizione delle categorie del danno non patrimoniale operata dalla corte costituzionale nel 2003, � lecito ed attuale discorrere, a fianco del danno morale soggettivo e del danno biologico, di un danno esistenziale, con esso intendendosi il danno derivante dalla lesione di valori/interessi costituzionalmente garantiti, e consistente nella lesione al fare a-reddituale del soggetto, diverso sia dal danno biologico (cui imprescindibile presupposto resta l'accertamento di una lesione medicalmente accertabile) sia dal danno morale soggettivo (che attiene alla sfera dell'intimo sentire)?
 
 
Se sia concepibile un pregiudizio non patrimoniale, diverso tanto dal danno morale quanto dal danno biologico, consistente nella lesione del fare areddituale della vittima e scaturente dalla lesione di valori costituzionalmente garantiti.
Il danno non patrimoniale � categoria generale...

Leggi tutto l'articolo