Cassazione , Sezione Lavoro, 9 gennaio 2001, n

Ancora sull’obbligo di motivazione delle note di qualifica (e delle promozioni) nel settore del credito
 
Cassazione , Sezione Lavoro, 9 gennaio 2001, n. 206 - Pres.  De Musis – Est.  De Renzis - Vito c. Banco di Napoli.
 
Poteri del datore di lavoro - Note di qualifica – Obbligo di motivazione  sia per il dipendente  sia per la verifica di trasparenza in sede di sindacato giudiziale - Ripartizione dell’onere probatorio - Criteri - Fattispecie relativa al settore del credito.
 
Le valutazioni del datore di lavoro concernenti le note di qualifica dei dipendenti non sono insindacabili, restando il datore di lavoro soggetto ai limiti posti da eventuali criteri obiettivi previsti dal contratto collettivo e soprattutto agli obblighi di correttezza e buona fede, con l'onere di motivare le suddette note al fine di al dipendente l’ eventuale  contestazione  ed  al giudice il sindacato in ordine all'eventuale sussistenza di intenti discriminatori o di ritorsione ovvero di motivi illeciti o non ...

Leggi tutto l'articolo