Castelfiorentino (FI): Franca Mancinelli

Si è conclusa sabato 5 giugno, nella splendida cornice del Teatro del Popolo di Castelfiorentino e un’ampia partecipazione di pubblico, la dodicesima edizione del Premio Letterario di Castelfiorentino 2010, organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo di Cambiano e dal Comune di Castelfiorentino, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Firenze.
Franca Mancinelli, scrittrice di Fano (Pesaro e Urbino), si è aggiudicata il primo premio per il miglior inedito dell’edizione 2010 con l’opera “Alla Madonna del Parto”, mentre il secondo posto è andato a Daniela Raimondi di Londra con “Diario della luce” e il terzo posto ad Anna Elisa De Gregorio di Ancona con “Precarie mappe”.
Ha incantato il pubblico Alberto Arbasino, premiato speciale e ospite d’onore della serata, il cui nome va con merito ad aggiungersi agli illustri rappresentanti del panorama italiano che lo hanno preceduto.
Entusiasta il Presidente del Premio Letterario Prof.
Marco Marchi che ha definito questa dodicesima edizione “una vera festa della letteratura, della creatività che alla scrittura con confidenza si affida: una serata in cui la voce di uno scrittore geniale che è un classico acquisito del Novecento come Alberto Arbasino e quella di giovani talenti come la poetessa marchigiana Franca Mancinelli, trionfatrice nel settore dell’inedito, o degli altri autori segnalatisi in questa bella edizione del premio, sono risuonate coralmente a favore di valori espressivi e umani di cui spesso ci dimentichiamo”.
Premiati I premio Alla Madonna del Parto, di Franca Mancinelli - Fano (Pesaro e Urbino) II premio Diario della luce, di Daniela Raimondi - Londra III premio Precarie mappe, di Anna Elisa De Gregorio - Ancona Segnalati Viaggio in Toscana, di Marta Bardi - Galliate Lombardo (Varese) La tribù delle orecchie secche, di Catia Ciofini - Perugia La passeggiata, di Marco Cipollini - Empoli (Firenze) I ricordi sommersi, di Guido Del Duca - Roma Quando l’olio novo diventa un inferno, di Teresa De Martin - San Casciano Val di Pesa (Firenze) Lei cuce alla finestra, di Laura Giorgi - Grosseto Il cuore della cipolla, di Ilaria Mavilla - Poggio a Caiano (Prato) Chance, di Isaura Nucci - Empoli (Firenze) Chiasso muto, di Diego Salvadori - Castelfiorentino (Firenze) La cucina, di Giovanni Taddei - Empoli (Firenze) I posti non hanno colpa, di Stefano Tofani - Lucca Viaggio a naso in su, di Laura Vicenzi - Bassano del Grappa (Vicenza)

Leggi tutto l'articolo