Castrum Petre Roseti  , Potior Valens e Re Desiderio

E' un incantevole borgo medievale cinto da mura, posto su un'altura.
  Sorge alla foce del Fosso Castello ed è costruito su uno spicchio di  scogliera di tufo che si protende verso il mare mentre al suo interno costeggia la strada statale ionica 106.   La sua origine risalirebbe molto indietro nel tempo: pare, infatti, che San Vitale da Castronuovo scacciò miracolosamente i briganti dal loro covo di Rosa Petreti e al suo posto, verso la fine del sec.
X, vi avrebbe fatto edificare un monastero basiliano.
La Principessa Yasmin , autrice delle scoperte  su Castrum Petre roseti vedi utenti.lycos.it/federicostupormundi www.federicostupormundi.it www.geocities.com/k_hohenstaufen che ha ereditato le Bende di Cristo custodite con la Sindone da Federico II, spiega che il culto dell'Onfale, individuato dalla Principessa nel caveau della Torre del Castello,risale al Monaco Basiliano, familiare dell'Imperatore Potior Valens Valentiniano, antenato di Re Desiderio il quale custodi' le reliquie di San Vitale , San Marziale, Santa Giulia, ecc.San Vitale  che costrui' un cenobio sul luogo ove fu edificato il Castrum, fu seppellito  sotto l'attuale Castello, ma le reliquie del Santo furono ereditate da Re Desiderio , quale diretto discendente degli Imperatori Valentiniani Potior Valens.Circostanza certamente interessante, in quanto Re Desiderio era antenato non solo dei Principi Puoti, da cui discende piu' volte la Principessa Yasmin, quanto antenato della stessa madre del Barbarossa, Giuditta di Baviera.
quindi gran parte delle reliquie dei Santi , furono ereditate dalla Principessa Yasmin, tramite lo stesso Federico II che le custodi' nel Monastero di Lorche, per poi elargirle nei vari Monasteri e siti di culto.

Leggi tutto l'articolo