Cattedrale di Adria XXIV Incontro Corale Mariano

Ha avuto luogo sabato 28 maggio, in Cattedrale, la XXIV edizione del tradizionale Incontro Corale Mariano, con il patrocinio della Città di Adria e la partecipazione della Schola Cantorum S.
Cecilia di Adria, della Schola Cantorum di Piano di Ariano Polesine e dei cori Vocinfesta e Ultreya! Suseya! di Baricetta.
Nel fare gli onori di casa, il Coro della Cattedrale, diretto da Antonella Cassetta, con la collaborazione organistica di Graziano Nicolasi e Alberto Voltolina e del violinista Diego Bolognese, ha aperto la serata presentando Regina caeli di A.
Lotti, Canone della Pace di J.
Pachelbel e Gloria in altissimis di C.
Saint-Saens.
La Schola Cantorum di Piano di Ariano, diretta da Mario Parenti, con la collaborazione organistica di Davide Gaiga, ha proposto Sai dov’è, fratello mio? di F.
Mendelssohn, Madonna delle Grazie di M.
Parenti e Dal tuo stellato soglio dal Mosè di G.
Rossini.
I gruppi corali di Baricetta, diretti da Lucio Duoccio, con la collaborazione organistica di Nico Bondesan, hanno poi eseguito La mia anima canta del gruppo Gen Verde, Ave Maria di J.
Arcadelt e An Irish Blessing di J.E.
Moore.
Infine, la Schola Cantorum S.
Cecilia, diretta da Giovanni Gregnanin, con la collaborazione organistica di Carlo Barbierato del violista Paolo Turolla, ha terminato con Preghiera di R.
Padoin, Requiem di G.
Puccini e Ave, dolce Madre di J.
Antzenberger.
Per rendere anche visibile il senso di amicizia che da sempre anima e caratterizza l’Incontro Corale Mariano, i cori, insieme, nella vigilia della festa del Corpus Domini, hanno voluto significativamente concludere con Ave verum Corpus di W.A.
Mozart, in un’esecuzione di oltre cento coristi sottolineata da particolari calorosi applausi del pubblico, coinvolto infine nel canto dell’Inno per l’Anno Santo della Misericordia.
Mons.
Mario Furini, Arciprete della Cattedrale, nel ringraziare tutti gli organizzatori e gli esecutori per la magnifica serata, ha voluto sottolineare la necessità e l’importanza -non solo sul piano artistico- di simili occasioni, per rinfrancare lo spirito ed elevare la comune preghiera al Signore, per il tramite di Maria e attraverso il canto.
 

Leggi tutto l'articolo