Cav, migranti non sono il primo problema

(ANSA) – L’AQUILA, 26 GEN – “Si continua a far credere che l’immigrazione sia il primo problema del Paese.
Io non vedo francamente che cosa possa svilupparsi con la discesa di 47 altri migranti che sono in una situazione precaria su una nave con un tempo non buono di fronte alla presenza di oltre 600mila clandestini che sono ancora in Italia che si dovevano inviare al loro Paese”.
Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, all’Aquila, rispondendo a una domanda sull’opportunità o meno di far scendere i migranti che si trovano sulla Sea Watch.