Cdm: via al piano crescita

Il premier Monti  Articoli correlati Obiettivo crescita: nuove liberalizzazioni per san...
Crisi, Governo mobilitato su crescita,Grilli bacch...
Crisi, Crescita su tavolo cdm, da cuneo fisco a mi...
Crisi, Dopo pausa estiva Monti a Roma, si lavora a...
Dl sviluppo, Monti: "Taglio del 20% a Palazzo Chig...
Obiettivo crescita: nuove liberalizzazioni per sanità, poste e cultura.
Ma Grilli bacchetta i ministri Commenta Un consiglio dei ministri di nove ore per discutere il piano d'autunno per il rilancio della crescita, con tutto il governo "mobilitato" per completare l'agenda definita a dicembre e raggiungere "il traguardo della crescita".
A palazzo Chigi quella di venerdì  è stata una riunione-fiume per riprendere subito l'attività e preparare i provvedimenti dei prossimi mesi, con "collegialità" e "visione condivisa".
Confronto e "grande spirito di collaborazione" ma - secondo alcune fonti - anche qualche piccolo dissidio col ministro dell'Economia Grilli, che ha bacchettato alcuni componenti dell'esecutivo per certi annunci fatti nei giorni scorsi.
Annunci di misure con un impatto sulla spesa pubblica accolti con scarso entusiasmo dal Tesoro, e Grilli ha quindi richiamato i colleghi a maggiore prudenza, perchè l'obiettivo di risanamento dei conti pubblici non va mai perso di vista.
Alla fine la nota emessa da Palazzo Chigi parla di "una giornata intera dedicata alla riflessione su come mobilitare tutte le energie per raggiungere l'obiettivo della crescita".
Le azioni di governo per la crescita "dovranno svolgersi nel rispetto delle compatibilità finanziarie e dei vincoli europei, come è stato illustrato dai ministri Vittorio Grilli e Enzo Moavero".
Ed ecco le decisioni prese:Nuove liberalizzazioni - L'agenda del governo prevede nuove liberalizzazioni per "creare spazi nuovi per la crescita di autonome iniziative private attualmente bloccate o rese interstiziali da una presenza pubblica invadente e spesso inefficiente (esempio, settore postale, beni culturali e sanità)".Dimissioni immobili e partecipazioni pubbliche - "Nei prossimi mesi l'azione del governo si incentrerà sulla riduzione del debito pubblico, in particolare mettendo in atto gli strumenti creati per procedere alla valorizzazione e successiva dismissione del patrimonio dello Stato, sia degli immobili che delle partecipazioni pubbliche".Corruzione - Il governo intende "approvare in via definitiva il disegno di legge 'anticorruzione'".
E' uno degli intenti dell'esecutivo.Sviluppo: strategia per efficienza e competitività - Il risultato dell'azione [...]

Leggi tutto l'articolo