Cdm, stop al finanziamento ai partiti. Il governo approva le linee guida

 I PARTITI E I SINDACATI VIVONO NON DI PANE PROPRIO MA GRAZIE A MILIONI DI EURO DI CONTRIBUTI PUBBLICI.
QUESTI SOLDI VENGONO GESTITI SENZA REGOLE E SENZA TRASPARENZA..
LA PETIZIONE CHE HO LANCIATO PREVEDE INVECE UN CODICEETICO CON NUOVE REGOLE..
SE VUOI ENTRA NEL LINK CHE SOTTO HO RIVERSATO PER VEDERE IL CONTENUTO DELLA PETIZIONE E SE LO TROVERAI AFFINE AI TUOI IDEALI LO PUOI CONDIVIDERE .
PUOI ANCHE TRAMITE FACEBOOK A TUO NOME INFORMARE I TUOI AMICI ONLINE..
VEDI TU.
  PER VEDERE ED EVENTUALMENTE PERFIRMARE LA PETIZIONE DIGITA QUI-  PETIZIONE AL PARLAMENTO ITALIANO    LA CONOSCENZA E' IMPORTANTE Cdm, stop al finanziamento ai partiti. Il governo approva le linee guida Il Consiglio dei ministri ha deciso che nelle prossime settimane sarà varato un disegno di legge.
ll ministro Delrio: "In questi giorni lavoreremo a un testo".
Nulla di fatto invece per la proroga degli ecobonus per le ristrutturazioni: la discussione è rimandata al prossimo cdm.
Crimi (M5S): "Presidente Letta, noi abbiamo già studiato" Lo leggo dopo (ansa) ROMA -Il Consiglio dei ministri, appena concluso, ha approvato le linee guida per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti.
Dopo una mattinata di discussione, il governo ha trovato l'accordo.
"Nei prossimi giorni lavoreremo a un testo", assicura il ministro degli Affari regionali Graziano Delrio.
L'obiettivo è arrivare tra qualche settimana al varo di un disegno di legge.
Si tratta di superare alcuni passaggi tecnici relativi agli aspetti tributari: "La Ragioneria deve preparare le norme fiscali del ddl", spiega il premier Enrico Letta.
In dettaglio  andranno introdotti meccanismi di natura fiscale per regolare le donazioni ai partiti da parte dei privati e bisognerà valutare le modalità di sostegno non monetario al funzionamento dei partiti in termini di strutture e servizi.Sull'argomento è tornato oggi anche Matteo Renzi: "Ho parlato più volte con il presidente del Consiglio, su questi temi il governo procederà spedito", ha detto il sindaco di Firenze, parlando del provvedimento per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti oggi all'esame del Cdm.
"Durante le primarie sembravamo solo noi a dirlo - ha ricordato, intervistato da Radio Capital - ora vedo condivisione.
Si parte dal testo di legge presentato da Dario Nardella, che tra l'altro è stato mio vicesindaco".Renzi ha quindi auspicato una nuova legge elettorale per tutelare il bipolarismo, e si augura che "si superi finalmente il bicameralismo perfetto", disegnando un Senato per le autonomie locali.
Per far [...]

Leggi tutto l'articolo