Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

La Nazionale femminile fa gol contro i pregiudizi di chi diceva che «il calcio non è una cosa per donne», ma non contro certi stereotipi davvero duri a morire. Non è un caso se il giornalista Alessandro Cecchi Paone, tra i primi sostenitori delle ragazze mondiali, sia scivolato su un intervento che poteva tranquillamente risparmiarsi.

Intervenuto a La zanzara su Radio 24, rivendica ciò che predica da anni. «Ora – dice Cecchi Paone – tutti zitti a chiedere scusa. Per anni ho sostenuto il calcio femminile e l’ho difeso dai dirigenti federali che lo hanno attaccato dicendo che il calcio non era per le donne, lo spogliatoio e queste cose qui...». Ma poi si lascia scappare alcune frasi che poco c'entrano con la bravura e la preparazione delle azzurre. «Le calciatrici lesbiche hanno un doppio problema - continua Cecchi Paone - Ci sono molte più donne lesbiche nel calcio femminile che gay in quello maschile. Da anni aspettiamo il coming out di un calciatore, ma dopo il Mondiale ci sarà il ...

Leggi tutto l'articolo