Celebrazione del rituale pagano di Beltane 2011

LA FESTA DI BELTANE Beltane cadeve nel mese lunare di Aprile/Maggio.
Beltane è la festa del fuoco sacro che conclude la stagione fredda segnando il momento di transizione dalla prima alla seconda metà dell'anno, quella luminosa; la fine della primavera (ma sarebbe meglio dire il suo culmine) e l'inizio dell'estate.
Il significato della parola Beltane è 'fuoco di Bel' (...) in cui si riconosce la radice del nome del dio Belenos, che era il 'supremo dio della luce', e della dea Belisama, la 'molto brillante'.
In area celtica i Druidi accendono mediante frizione il fuoco di Beltane, servendosi di sette differenti tipi di legname, tra i quali spiccava naturalmente il legno di quercia.
Durante questo giorno si celebra i riti della fecondità della terra, nei quali la Dea Madre si univa al Dio Solare perchè avvenga la fecondazione destinata a fornire i frutti della sopravvivenza.
I raggi del sole, simboleggiati dal dio Bel, da questo giorno iniziavano a farsi più caldi e a riscaldare la terra, la Dea, rappresentando idealmente la penetrazione sessuale del dio nella dea per dare il frutto della vita.
Anticamente durante la celebrazione si facevano passare il bestiame attraverso due fuochi per preservarlo dalle malattie Nella tradizione popolare di molti paesi si festeggia fra il 30 Aprile e il 1 Maggio accendendo fuochi sulle colline oppure intrecciando danze intorno al 'palo di maggio', costituito da legno di betulla, albero di rinascita, decorato con strisce di stoffa variamente colorate o pitturato con vernice bianca e rossa.

Leggi tutto l'articolo