Centro Anziani Cinecittà - X° Municipio - Roma -

Il 13 Aprile scorso, presso il centro anziani “Cinecittà” del decimo Municipio, si è svolto un concerto del piccolo coro “Raggio di Sole”, chiamato a commemorare un ex presidente del centro, spentosi da qualche tempo (presenti, i suoi familiari).
l programma vasto e variegato, si stava svolgendo nel migliore dei modi ed il pubblico presente che gremiva la sala, sottolineava ogni esecuzione, con applausi sinceri e sentiti.
Ad un certo punto delle voci, sempre più insistenti, con maleducazione, ignoranza congenita ed incapacità di socializzare, urlando come iene inferocite, hanno chiesto al presidente del centro,di interrompere Il concerto in essere, per trasformare il luogo, in una sala da ballo.
Per far tacitare gli animi e sedare il “Tumulto”, alcuni consiglieri del centro anziani “Cinecittà” hanno deciso di chiedere l’intervento delle forze dell’ordine – che sono poi giunte – a concerto concluso.
A questo punto, pur volendo ricercare delle attenuanti a simili comportamenti, non se ne trovano.
Giustificare certi atteggiamenti, sarebbe concedere spazio a coloro che ne sono stati gli artefici…e questo modo di fare,  sarebbe per lo meno insensato.
Noi della Redazione, ci siamo immediatamente mossi, denunciando a chi di dovere il fatto ed abbiamo avuto una vasta corrispondenza a tale proposito, e piena condivisione, da parte di chi di dovere.
Siamo anche venuti a conoscenza che il centro anziani Cinecittà del decimo Municipio,non gode di una buona fama ai “Piani” superiori e che certe situazioni, hanno avuto dei precedenti conclamati, oggetto già, di attenzione da parte delle Istituzioni preposte.
I centri anziani, che dovrebbero essere fulcri di una condivisione d’intenti, luoghi di svago edi cultura, non dovrebbero mai toccare il fondo come è accaduto a Cinecittà; il messaggio che ne è giocoforza scaturito, è negativo e rischia di offuscare, l’operato di tanti altri centri dove c’è si, libertà d’espressione, ma dove educazione e capacità di socializzare, convivono con le norme di un comportamento civile.
A coloro che dovrebbero sovraintendere l’operato dei centri anziani nel territorio, consigliamo d’ essere più vigili e presenti, affinché certi episodi d’intolleranza ed inciviltà non si ripetano.
Prendere dei provvedimenti? Certamente si, ma che non siano dei palliativi fine a se stessiper far tacere coloro che come noi, non hanno paura di denunciare e rendere pubblici certifatti avvilenti ed indegni di questa società.
    Piero / Redazione Pentagramma     [...]

Leggi tutto l'articolo