Cesare Zavattini prof.s.cicciotti

                                   Cesare Zavattini                       
 
Nasce a Luzzara (Reggio Emilia) il 20 settembre 1902. Dopo la licenza liceale, si iscrive alla facoltà di legge a Parma, e nel 1923 entra come istitutore nel collegio Maria Luigia. Comincia a collaborare a numerose riviste, inizia una produzione di opere narrative di grande valore e di particolare significato nel panorama culturale e artistico italiano.
Ricordiamo " Parliamo tanto di me "(1931) ove il nostro raccolse un mosaico di prose surreali e morali quasi un  viaggio spirituale. Nell'arco di una decennale vulcanica attività redazionale dirige periodici popolari che infioretta di notizie e invenzioni fantasiose ispirandosi in particolare alle cronache di Hollywood. 
Nel 1935 scrive ''Darò un milione'' per il regista M. Camerini, basato sul contrasto fra ricchezza e poverta`.
Nel successivo libro ''I Poveri sono matti'' (1931) il protagonista percorre le strade del mondo, incontrando le genti più disperate:...

Leggi tutto l'articolo