Cgil, Landini sarà il nuovo segretario generale. Colla vice

La Cgil ad un passo dall’accordo per il nuovo vertice, con Maurizio Landini segretario generale e Vincenzo Colla vice.
Al centro dell’accordo anche la composizione dell’intera segreteria confederale.
Nella proposta su cui si sta chiudendo l’accordo è previsto anche l’ingresso di un secondo vice segretario generale, donna.
L’ipotesi è sul nome di Gianna Fracassi.
Stamattina si riunisce la commissione elettorale, nell’ambito del 18/o Congresso nazionale della Cgil a Bari, che giovedì prossimo porterà appunto all’elezione del suo nuovo segretario generale, che succederà a Susanna Camusso.
Colla, trovata soluzione per tenere unita la Cgil – “Abbiamo trovato la soluzione per tenere unita la Cgil, lo voleva questa sala, la nostra gente, lo voleva anche il Paese”.
Lo dice il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Colla: “Ho tolto la disponibilità a fare il segretario generale perché abbiamo fatto un accordo”.
A margine del congresso nazionale, spiega: “Ho voluto far di tutto per non rompere la Cgil, al voto andrà un unico segretario, che sarà il segretario di tutti”.