Chaka Khan, dopo la morte di Prince si è resa conto di dover curare la dipendenza da farmaci

Daniel Toshi per RED||Carpet L'iconica cantante soul, R&B e jazz ha deciso di affrontare la riabilitazione insieme alla sorella.
Chaka Khan si sottoporrà ad un trattamento per superare la dipendenza da farmaci prescritti.
In un comunicato, l'artista sessantatreenne ha reso noto che la decisione è maturata in seguito alla morte di Prince, deceduto il 21 aprile per una overdose di Fentanyl, un farmaco che - tra l'altro - lenisce i dolori accusati dopo essersi sottoposti ad interventi chirurgici.
Secondo quanto detto dalla stessa Chaka Khan, il farmaco da lei assunto è lo stesso che ha portato alla perdita della vita Prince, un antibiotico di natura oppiacea.
La cantante ha aggiunto che intraprenderà il percorso di riabilitazione insieme alla sorella, Yvonne Stevens, anche lei dipendente da farmaci.
Sottolineando di voler dare priorità alla propria salute e vita, Chaka Khan ha ufficializzato di aver annulatto tutti i concerti che avrebbe dovuto tenere nel corso dell'estate.
Dicendosi dispiaciuta, ha aggiunto di ritenere che i suoi fan comprenderanno la scelta.
© RED||Carpet, 2016 | Tutti i diritti sui contenuti sono riservati

Leggi tutto l'articolo