Che Pesto Genovese

Ciao a tutti…   Torniamo al cibo fra un film e una bestemmia (mercoledì politico).
  Rimanendo a Ovest del Belpaese, Liguria.
Quale piatto potremmo acclamare se non il rinomatissimo Pesto Genovese (non Pesto alla Genovese).
  Conosciuto in tutto il mondo, il Pesto Genovese è sublime, sugli spaghetti, sulle penne, con ogni tipo di pasta, spesso anche su altre pietanze come sugo a sé stante.
Tutti sono convinti che sia composto da Basilico, aglio e poc’ altro; io citerei Joe Bastianich, se solo avessi un’audio, ma mi manterrò su un caldo: “Ma per favore”   Il vero Pesto Genovese è così fatto: -          Basilico Genovese DOP Ovviamente la base, il succo, il cuore, non può essere altro che il basilico, un’erba saporita e fresca, che dà quel retrogusto amarognolo che definisce questo piatto -          Olio Extravergine di Oliva Altra eccellenza italiana, che in Liguria viene prodotto, ma non solo, quello ligure è uno dei più buoni in assoluto, dove il gusto è perfino piccante, se di alta qualità -          Parmigiano Reggiano È il formaggio per eccellenza e, ripetendomi, NON è GRANA-PADANO.
Il Parmigiano-Reggiano è unico e con la sua forza si accosta perfettamente ai due ingredienti indicati sopra -          Pecorino, Fiore Sardo Il pecorino più buono è il loro, come noto, quello dei sardi, complici, in questo caso di eccellenza culinaria, dei “vicini” liguri -          Pinoli Asciugano la forza di tutti gli altri ingredienti -          Aglio Non manca mai, e serve, senza esagerare, ma che si senta -          Sale Peggio che il prezemolo, non può mancare Questa ricetta, questo connubio di forti sapori, accompagnati a un piatto di pasta, sono stati uno dei miei piatti preferiti fin da bambino, accompagnato con un po' di focaccia Ligure, unta e trasudante ottimo Olio, regala uno spunto di freschezza e liberta, da assaggiare su una veranda d’estate, o perché no, anche fredda.
Si, fredda.
Perché anche freddo il Pesto Genovese, è di una bontà unica, e se non lo avete mai provato con un filetto scottato o con solo il pane secco, scaldato appena, affrettatevi.
  Che dire, ogni volta che guardo in questo punto della mia memoria, mi viene l’acquolina.
Questa volta non è diverso, andate in Liguria e mangiate il vero Pesto Genovese.
  Ciaone e sorridete

Leggi tutto l'articolo