Che brutta abitudine l'abitudine!

Le abitudini sono una delle peggiori rovine dell'uomo.
Rassicuranti, per carità, finiscono col restringere irrimediabilmente il suo piccolo mondo, ed è solo lì - purtroppo - che si sente al sicuro.
Rituali ripetuti per infondere nell'animo maggiore serenità, gesti fatti senza neppure accorgersene perché ormai più che automatici...
ma c'è di peggio...
Talvolta, sempre per abitudine, finiamo col permettere agli altri di delegarci rogne e responsabilità come se fosse logico ed ovvio che spettino proprio a noi.
Ho imparato a vivere secondo la logica del...
Ma anche no! Ed ho scoperto che è tremendamente liberatorio spezzare le catene che per tempo, silenziose ed invisibili, hanno appesantito - quando non frenato - il mio passo.
E' altresì sbalorditivo godersi le facce attonite di quelli che hanno sempre dato per scontato che gli equilibri prefissati sarebbero andati avanti così all'infinito.
Ti faccio una proposta per il weekend che è alle porte.
Quando ti verrà chiesto...
che ne so...
di fermarti in ufficio a fare un po' di straordinario il sabato mattina...
di andare a fare la spesa del secolo per la suocera...
di sbrigare una chilometrica lista di cose urgentisssssssime che - guarda caso...
- attendono proprio te...
fermati un istante, tira un respiro di sollievo, e chiediti: ho voglia di farlo? E' giusto che sia io a farlo? E quando ci vuole - pensami  e...
- sfodera anche tu uno sfolgorante "Ma anche no!"  Poi scrivimi come ti sei sentito! Buon weekend!

Leggi tutto l'articolo