Chelsea-Psg 2-2: show allo Stamford Bridge, Thiago Silva elimina Special One Mourinho

Commovente il Paris Saint-Germain.
Sì, commovente.
È volato ai quarti di finale della Champions League, eliminando niente meno che il Chelsea di José Mourinho dopo aver giocato per oltre un’ora in inferiorità numerica per l’espulsione di Ibrahimovic, dopo essere passato in svantaggio in due occasioni a Stamford Bridge e dopo aver risalito perfino la corrente dei tempi supplementari.
Insomma, una prova piovuta dal paese delle meraviglie.
Il 2-2 conclusivo è un pareggio dolce.
Come detto, Ibrahimovic ha commesso un fallo più rude che violento nei confronti di Oscar alla mezzora e si è caricato l’espulsione sulle spalle, quindi all’81’ Cahill ha trafitto Sirigu e, appena cinque minuti più tardi, l’ex David Luiz ha timbrato l’insperato pareggio.
Supplementari, dunque, ricordando proprio il pari per 1-1 della gara di andata.
Oltre il 90’, Hazard ha segnato dal dischetto e infine Thiago Silva, l’autore del fallo da rigore, ha indovinato il colpo di testa, spedendo il pallone al di là della parata di Courtois.
Bello, bellissimo l’andare del Psg, capace di mantenere lo sguardo alto e soprattutto di vendicare l’eliminazione subìta proprio contro i londinesi nella passata stagione.
Un accredito meritato a pieno titolo, poco da aggiungere.
Quanto al Chelsea, Mourinho ha perso specie nell’esito: si è asserragliato dietro una sterile coltre di assembramenti difensivi e arrembaggi offensivi.
Ma non ha imposto neppure un briciolo di autorevolezza.
La serata di Stamford Bridge insegnerà a tutti.

Leggi tutto l'articolo