Chernobyl: la recensione di Giampaolo Sutto

Giampaolo Sutto recensisce la recente miniserie prodotta da HBO
Chernobyl, Ucraina, 24 aprile 1986. Il reattore numero 4 della centrale nucleare viene sconvolto da una violenta esplosione. E' l'inizio di una tragedia che avrà gravi conseguenze sulle popolazioni locali, costrette a lasciare le proprie case per non farvi mai più ritorno. Ma è anche l'alba della fine dell'Urss: come ebbe a dire lo stesso Michail Gorbačëv, segretario generale del PCUS, molti anni più tardi. La nuova miniserie di HBO parte nel preciso istante in cui una fortissima esplosione squarcia il buio della notte. Sono infatti le prime ore del giorno e la maggior parte delle persone è nelle proprie case a dormire. Nessuno sa quello che è successo: alla stessa centrale molti pensano che si tratti della rottura di alcune tubature. In realtà il reattore è stato scoperchiato da un'esplosione interna e sta riversando nell'aria pulviscolo altamente radioattivo.
Ovunque regna la confusione, mentre nel frattempo i responsa...

Leggi tutto l'articolo