Chi è Ubolratana Mahidol, la principessa thailandese candidata premier

Una principessa anticonformista che scende in campo per guidare il suo Paese: la storia di Ubolratana Mahidol non ha nulla da invidiare alla trama di un film.
Ma nel suo caso, ad essere riscritta, potrebbe essere la storia della Thailandia.
Primogenita del venerato ex re Bhumibol e sorella maggiore dell’attuale sovrano Vajiralongkorn, Ubolratana Mahidol ha deciso di candidarsi per le prossime elezioni politiche del suo Paese, per lo più con un partito accusato dall’establishment di essere ostile alla monarchia.
Un atto di grande coraggio da parte della principessa, che si presenta alle elezioni come outsider: alla vigilia del voto, infatti, non ci sarebbero dubbi sulla riconferma del generale Prayuth Chan-ocha.
A pesare in particolare sulla candidatura di Ubolratana è una condanna da parte del fratello, re di Thailandia, che ha definito la sua discesa in campo "anticostituzionale": difficile che la commissione elettorale vada contro la volontà del re, ma il coraggio della principessa resta comunque ammirevole.
Ma chi è Ubolratana Mahidol? A 67 anni è definita la più «ribelle» dei quattro figli di Bhumibol.
A 21 anni fu mandata a studiare biochimica in America, e si innamorò di un compagno di studi americano che poi sposò: perse così il titolo reale e si trasferì negli Stati Uniti.
Dopo il divorzio, tornò in Thailandia nel 2001: i suoi sudditi non la conoscevano, ma si affezionarono a lei in poco tempo, soprattutto quando lo tsunami del 2004 le portò via il figlio autistico.
A rilanciare la sua immagine furono anche una serie di film in cui recitò: ancora oggi la principessa promuove il cinema thailandese ed è a capo di diverse fondazioni impegnate nel sociale.
A giocare un ruolo chiave nella sua popolarità è anche l'immagine alla moda e giovanile, che mixa sapientemente stile occidentale ed orientale.
Ubolratana usa sapientemente i social media, e parla direttamente al popolo thailandese: comunque finiscano le elezioni, non si può non riconoscere la portata rivoluzionaria della sua condotta.
In Thailandia, infatti, la prassi ha sempre voluto la monarchia al di sopra e ben distante dalla politica.
Una tradizione che con la sua candidatura la principessa ribelle è riuscita ad infrangere con un solo colpo.
Ubolratana Mahidol - Fonte: Ansa

Leggi tutto l'articolo