Chi è la più criminale....

La polizia internazionale stava indagando da tempo su casi strani di omicidi culturali avvenuti nel mondo virtuale di Virgilio.
Solamente oggi, verso mattina, riuscirono a scovare la pericolosa e affascinante criminale.
La bella e intelligente assassina fu arrestata mentre si pettinava, davanti a uno specchio antico dorato, appartenente alla casa reale del Re Zogu d'Albania.
Il suo computer conteneva tutte le prove necessarie per dimostrare i misfatti della donna che viveva tranquillamente dentro a un casolare apparentemente abbandonato ma vissuto da lei e dalle sue galline comprate durante un suo viaggio in Liguria.
Mentre i funzionari della polizia le leggevano i suoi diritti, l'assassina continuava a ripetere davanti allo specchio quella frase misteriosa che avevano trovato regolarmente scritta con il sangue delle vittime sul luogo del delitto: "Specchio delle mie brame chi è la più criminale del Reame?!" Durante la perquisizione della casa gli agenti hanno scoperto diversi documenti appartenenti alla pregiudicata: tutti falsificati.
Dopo avere sentito la litania dei suoi diritti la soprannominata "Cervello Criminale" si è dichiarata innocente e ha subito voluto chiamare il suo avvocato albanese, famoso per la difesa eccezionale del mostro della Fabbrica di CocaCola di Tirana e dei tanti proprietari dei gommoni confiscati l'anno scorso durante una vasta operazione antiimmigrazione.
Uno dei tanti passaporti ritrovati nel casolare indica la cittadinanza albanese della donna ma lei si dichiara italo-circassa, di origine lontana turca.
Gli agenti hanno chiesto subito una perizia psichiatrica e l'assistenza di un neuropsicologo dopo aver sentito l'accusata cantare una canzone considerata da lei come "patriottica" e che suonava più o meno così: Se ridi o piangi tu lo sai, non andrai lontano, le galline liguri, ti beccheranno! La pazienza degli agenti aveva raggiunto la soglia massima quando la donna ha dichiarato di chiamarsi "Notimetolose".
Uno degli agenti, di madre australiana, automaticamente, come in trance, con le mani in testa si è messo a tradurre: "NonHoTempodaPerdere e...
dalla disperazione si è buttato dalla finestra.
Cercasi un buon neurologo.
Lo psichiatra è stato convocato e uno psicologo circasso si è fatto avanti.

Leggi tutto l'articolo