Chi è la più spudorata di Cannes 2016?

Che il senso del pudore diminuisca con l’aumentare dell’età anagrafica? A guardare tutte le star che hanno sfilato sui red carpet del sessantanovesimo Festival di Cannes sembrerebbe davvero così.
Fatta eccezione per le bellissime e giovanissime Kendall Jenner e Bella Hadid, che hanno lasciato tutti a bocca aperta coi loro look al limite dell’accettabile, le altre stelle che hanno scelto di stupire sono già ben avviate nei trenta o addirittura molto oltre.
Alla soglia dei settant’anni Susan Sarandon è la più âgée del gruppo ma il suo outfit è tra i più spudorati.
Per l’attrice spacco lunghissimo e seno strizzato nell’abito a cappotto blu.
Giudice di questa edizione e portabandiera nazionale, Valeria Golino ha deciso di mettersi in mostra con scolli profondi, trasparenze e trucchi calcati.
E ora largo spazio alle tante modelle che hanno affollato la Croisette.
Isabeli Fontana ha sfilato alla serata di beneficenza dell’amFAR con un abito composto solo da sottili fili d’argento.
Tatuaggi in vista e qualche buco di cellulite per la top, che sorride e non ci pensa.
Seno marmoreo per Heidi Klum, statuaria nel suo abito giallo e adornata di gioielli.
Spacco inguinale e scollatura pronunciata anche per Alessandra Ambrosio ma l’effetto è più naturale.
Laetitia Casta si copre di rete nera e mostra un lato B scolpito.
Lara Stone invece nasconde il derrière ma il resto si vede tutto.
Infine, non manca un po’ di vergogna con una Paz Vega che dopo aver scelto un abito sexyssimo, si scopre pudica e corre ai ripari riparandosi con la mano.

Leggi tutto l'articolo