Chirurgo ubriaco in sala parto, mamma e figlio muoiono dopo il cesareo

Fuori dalla sala parto c'era tutta la famiglia pronta a festeggiare il giorno più bello dei 22 anni di vita di Kaminiben Chanchiya, a un passo dal mettere al mondo quella figlia tanto desiderata e attesa. Dentro la sala parto, invece, si stava consumando una tragedia infinita che di lì a poco avrebbe gettato tutti in un incubo cupo e disperato. Come un angelo annunciato della morte, il dottor P. J. Lakhanisi si era presentato ubriaco, come un incosciente, davanti al tavolo operatorio per effettuare un parto cesareo: e da quel momento in poi è stato tutto un disastro.
Quando la porta della sala si è aperta e i parenti erano già pronti a goire, un medico si è presentato con aria funerea davanti a loro per annunciare che la bimba era morta e che la madre sanguinava copiosamente ed era in fase critica. Poi, mentre il gelo era calato tutto intorno, è rientrato in sala. Ancora un po' di attesa e la porta si è riaperta, un altro medico, un altro annuncio, un altro incubo: Kaminiben era morta...

Leggi tutto l'articolo