Christian:"Ho vinto la depressione"

Fonte 29 APRILE 2009 Il cantante si confessa a Tgcom Gaetano Cristiano Rossi.
In arte Christian.
Sei festival di Sanremo e il titolo di Julio Iglesias italiano.
Un matrimonio bersagliato dal gossip con Dora Moroni, la ex valletta di Corrado che il cantante palermitano sposò nel 1986 e dal quale si separò nel 1997.
Ora si è lasciato alle spalle la depressione che lo aveva attanagliato: "Mio figlio mi ha detto: 'Ho bisogno di te, e anche tua nipote...' - spiega a Tgcom - e allora ho reagito".
Per quanto riguarda il suo matrimonio, Christian preferisce non ritornare sui presunti scandali che lo hanno colpito.
"Io e Dora siamo ancora marito e moglie, siamo solo divisi", sottolinea con amarezza.
"Certo non abbiamo intenzione di tornare insieme, ma abbiamo un rapporto civile.
Per Dora cantare è un esigenza di vita e adesso io lo capisco, però è andata così". A 61 anni la sua attenzione è tutta rivolta alla carriera - che ha ripreso dopo un momento difficile - e ad Alfredo, il figlio avuto dalla Moroni nel 1987.
E che nell'ultimo anno gli ha riservato qualche sorpresa.
Christian, che fine ha fatto? Mi sono un po' lasciato andare perché mio figlio Alfredo se n'è andato in America: ha conosciuto una ragazza via internet e si è sposato.
All'inizio di luglio mi sono fermato per curarmi: ero depresso.
Soffrivo perché avevo lottato per mio figlio.
Ho reagito proprio grazie a lui che mi ha scosso; mi ha detto: "Io ho bisogno di te e anche tua nipote".
Così mi ha dato l'annuncio della bambina che aspettava.
L'8 settembre ho fatto una serata a Barcellona Pozzo di Gotto.
Per me era la prova del nove ed è andata bene.
In seguito ho avuto la proposta di questo manager e ora stiamo preparando una tournée.
Quindi il suo momento di difficoltà era dovuto al distacco da suo figlio?Ero preoccupato perché l'avevamo cresciuto come un principino.
Lui, dopo il diploma alla scuola aeronautica di Forlì, voleva fare carriera.
Poi alla vigilia di Natale 2007 è stato lasciato dalla fidanzata ed è andato fuori di testa.
Io non sapevo bene come stessero le cose: me lo aveva nascosto per non farmi preoccupare.
Sono andato a trovarlo prima che partisse per il viaggio che la madre gli aveva regalato come premio per il diploma.
Alfredo di solito è serioso; quel giorno lì mi abbracciava, mi stringeva...
Sembrava che fosse l'ultima volta che ci dovevamo vedere.
Quando se n'è andato, i primi dieci giorni non ha chiamato.
Poi un giorno telefona e fa: "Papà, mi sono sposato".
Ho pensato fosse uno scherzo.
Non è ancora andato a trovarlo [...]

Leggi tutto l'articolo