Cimici!

Si nascondono in casa e ti spiano…..
dietro alle tende, sul lampadario...
ma anche tra le lenzuola del letto.  Per poi saltar fuori alla mattina o quando decidete di mettervi a stirare il bucato ritirato la sera prima.  Approfittano ad entrare soprattutto alla sera….dalle fessure dei cassonetti, dagli stipiti delle finestre o attaccate a coperte, cuscini… oppure ai vestiti appesi a prender aria ed i panni stesi.
Anche se avete le zanzariere … troveranno il modo d’intrufolarsi nella casa prescelta alla ricerca del caldo e del tepore.
Se tenterete di sbarazzarvi di loro schiacciandole….rilasceranno quel fastidioso odore puzzolente che le rende insopportabili oltre che invadenti.  E sì che a guardarle bene sono proprio bruttine, di un bel verde brillante in estate, in autunno si vedono girare in abito marrone, in tinta con l’autunno.
Invitarle ad uscire senza “irritarle”?  Sarebbe un’idea.
Si può ma occorre armarsi di pazienza, convincerle a proseguire il cammino dal vetro della finestra al pezzo di scottex, cartoncino o se attaccate alla gonna o T-shirt, lenzuola che stavate per stirare, accompagnarle alla porta o alla finestea e voilà un bel volo planare.  Come sbarazzarsi di loro?  Non so se esiste un anti-cimice perfetto e definitivo ma sembra che un rimedio naturale sia quello di usare acqua e sapone, cioè spruzzare piante, foglie e angoli di balconi, finestre,  e i luoghi prediletti  dalle cimici con uno spruzzino riempito di acqua in cui è sciolto un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido.  Boh! per intanto le accompagno alla porta senza modi brutali.
   

Leggi tutto l'articolo