Città Sant'Angelo, pagano i vigilantes contro i furti d’auto

Cronaca 15 maggio 2015 IL FATTO Città Sant'Angelo, pagano i vigilantes contro i furti d’auto Cento residenti della collina formano un comitato e si tassano per avere più controlli: 40 euro al mese per le ronde notturne dell'Italpol CITTA' SANT’ANGELO.
Quanto costa la sicurezza? Sicuramente meno di un'Audi 6 o dell'ultimo modello della Bmw, se si spalma il conto in rate mensili.
Se poi si considera che di auto di questo calibro ne spariva in media una al mese, il valore di questi furti diventa esorbitante, anche se paga l'assicurazione.
Troppi furti nelle villette della prima collina di Città Sant’Angelo e auto rubate.
Per questo, quasi cento residenti hanno deciso di chiamare i vigilantes e di pagarli di tasca propria: quasi 40 euro al mese per famiglia.
I residenti non si sono rassegnati ai ladri: all’inizio, quando una banda è stata scoperta grazie a un allarme che è suonato, i ladri sono scappati: tre persone magre e alte, che urlando hanno promesso: «Tanto ritorneremo».
E infatti una settimana dopo è sparita una Bmw.
Da allora, i residenti hanno creato un gruppo su Whatsapp per segnalare le presenze sospette nel quartiere vicino al centro commerciale Pescara Nord.
Poi, è stato costituito un comitato di quartiere chiamato Bel Colle: «Hanno aderito oltre 100 famiglie su un totale di circa 150», raccontano i residenti, «ci si è dati un assetto organizzativo attraverso un consiglio direttivo, ed è stato redatto uno statuto approvato all’unanimità, il cui obiettivo è migliorare la qualità della vita dei residenti, inclusa ma non limitata alla sicurezza del quartiere».
A seguire, dicono ancora i residenti, «in poche settimane abbiamo costituito una rete di oltre un centinaio di persone diventate gli occhi e le orecchie dell’intera zona: ogni presenza che desta sospetto, ogni allarme che suona, immediatamente si tramuta in un tam tam tramite Whatsapp.
In caso di potenziale rischio, si allertano le forze dell’ordine, che, grazie all’arrivo tempestivo, allontanano eventuali facinorosi».
Ma i residenti volevano di più e hanno chiesto preventivi agli istituti di vigilanza: alla fine è stata scelta l’Italpol, già presenti a Marina di Città Sant'Angelo, che fa i pattugliamenti tutte le notti da mezzanotte alle 6 di mattina.
Ora i ladri si stanno spostando nella zona di Spoltore-Cepagatti.
Presto i vigilantes arriveranno anche lì? http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/05/15/news/pagano-i-vigilantes-contro-i-furti-d-auto-1.11424830

Leggi tutto l'articolo