Cittadini indignati ed esasperati per tempi d'attesa del servizio sanitario al di fuori di ogni logica

2 mesi per una visita otorinolaringoiatrica, 3 mesi per un ago aspirato, 4 mesi per una ecografia, 8 mesi per una risonanza.
Queste alcune delle segnalazioni pervenute a Forza Nuova tramite cittadini indignati ed esasperati per tempi d'attesa del servizio sanitario al di fuori di ogni logica.“Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto decine di segnalazioni da parte di cittadini disperati per i tempi d'attesa interminabili per accedere alle più elementari prestazioni sanitarie” esordisce Davide Ditommaso, coordinatore regionale di FN.
“Appuntamenti a 5-6 mesi per prestazioni diagnostiche di malattie potenzialmente letali se trattate in ritardo.
Ci chiediamo come sia possibile che nella Regione Marche la sanità sia gestita in modo tanto scandaloso, secondo parametri da terzo mondo.Non bastavano gli smantellamenti dei presidi ospedalieri dell'entroterra, risultato della più deleteria e cieca logica manageriale, ora neppure le prestazioni più elementari sono più garantite.
Certo, c'è sempre la possibilità di accedere a prestazioni private al di fuori del SSNN in pochissimi giorni, opzione questa che sembra alquanto gradita alla politica regionale.
Peccato che in questo momento di grave crisi siano davvero pochi quelli in grado di pagare per ricevere prestazioni sanitarie.
Ne consegue che il diritto alla salute spetta soltanto ai ricchi, e che ancora una volta saranno i più deboli a farne le spese.
E il prezzo da pagare potrebbe non essere solo economico.E' incredibile come la Regione Marche continui a sperperare denaro pubblico in finanziamenti elargiti ad associazioni inutili, come quello a favore dell'ANPI di poche settimana fa, e non voglia porre rimedio ad uno scandalo che grida vendetta.
Saranno poi gli stessi che non perdono occasione per sbandierare ai quattro venti la costituzione e i diritti del cittadino.
Fatto salvo quello alla salute, ovviamente.Forza Nuova – conclude Ditommaso – chiede l'immediata apertura di un' inchiesta al fine di identificare i responsabili di questa gestione catastrofica, chiarire se ci siano degli interessi speculativi a monte del problema e l'immediato ripristino di un sistema sanitario degno di un paese civile”.Davide DitommasoForza Nuova Marche

Leggi tutto l'articolo