Colla tossica, sequestrati oltre 700mila stick

Oltre 700.000 confezioni di colla – per un valore di 2 milioni di euro – sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza con un’operazione che ha coinvolto molte regioni.
Gli stick erano stoccati in due diversi depositi, in Puglia e Campania, nei quali sono state rinvenute altre 15.000 confezioni di colle nocive pronte per essere vendute sul territorio nazionale.
L’indagine è iniziata alcuni mesi fa, condotta dai Baschi Verdi di Torino e coordinata dalla Procura della Repubblica, ne dà notizia ANSA.
Gli accertamenti tecnico scientifici sui campioni di prodotti acquistati dai finanzieri hanno confermato la presenza di quantità di sostanze pericolose superiori a quanto consentito dalla legge.
Come riportato da Repubblica, sono state le concentrazioni di dicloroetano, cancerogeno e tossico, e cloroformio irritante, a mettere in allarme le forze dell’ordine.
Queste sostanze possono infatti causare lesioni acute o croniche.
Le Fiamme Gialle hanno disarticolato l’intera filiera distributiva delle colle.
Dieci gli imprenditori a cui sono stati contestati numerosi reati.
Si tratta di uomini d’affari italiani e cinesi.
I capi di accusa sono frode in commercio, false indicazioni qualitative dei prodotti, immissione in commercio di prodotti pericolosi.