Colpo grosso alla Popolare di Novara tre rapinatori in fuga con 50mila euro

Edizione CIRC_NORD 24/03/2009 Colpo grosso alla Popolare di Novara tre rapinatori in fuga con 50mila euro MONICA D'AMBROSIO Melito.
Prendono in ostaggio la GUARDIA GIURATA, si fanno consegnare la pistola d'ordinanza e, una volta dentro, tre malviventi ripuliscono le casse della Popolare di Novara di via Roma.
In pochi minuti, la banda è fuori con un bottino di 50mila euro, lasciandosi dietro terrore e spavento.
I fatti nella mattinata di ieri, poco dopo le 10.
In banca, agli sportelli ci sono pochi clienti.
All'esterno, a sorvegliare sulla sicurezza dei locali, un vigilante armato di pistola, la stessa alla quale puntano i tre criminali che, una volta indossati i passamontagna, irrompono davanti alla guardiola, puntano la propria arma contro l'addetto alla sicurezza e, dopo averlo preso in ostaggio, gli sottraggono la pistola.
Subito dopo la banda di malviventi è dentro i locali, con le pistole puntate contro i cassieri.
Minacciati di morte, gli sportellisti raccolgono tutto il contante disponibile e lo consegnano ai malfattori.
In pochi minuti i tre sono fuori, nessuno vedrà con quale mezzo si dilegueranno, né in quale direzione.
Sul posto per le indagini, i carabinieri della tenenza di Melito, coordinati dal capitano della compagnia di Giugliano, Alessandro Andrei.
I militari hanno ascoltato la testimonianza dei presenti e raccolto tutti gli indizi utili, poi hanno dato inizio alle ricerche.
I tre malviventi erano totalmente travisati, difficile risalire alla loro identità attraverso i filmati registrati dalle telecamere a circuito interno.
Il colpo di ieri successivo a quello messo a segno poche settimane, fa in un'altra banca di via Roma, dalla quale i rapinatori si dileguarono con un bottino di circa ventimila euro.

Leggi tutto l'articolo