Combattere la violenza domestica

Ho incontrato Patrizia Cambi per la prima volta ad Albenga a una conferenza dal titolo Con forza diciamo no alla violenza contro le donne.
Patrizia è presidente dell'Associazione Raggio di Sole Onlus che si occupa di assistenza, ma soprattutto di prevenzione della violenza.
Ho ascoltato con interesse il suo intervento e ho deciso di contattarla per parlare di un tema ancora poco trattato dal mondo dell'informazione.
I canali informativi, infatti, trattano la violenza sulle donne generalmente quando perpetrata da persone estranee alla vittima e danno voce alla violenza coniugale quando questa arriva alla sua degenerazione più alta, ossia alla morte della vittima per mano del compagno o dell'ex compagno.
In Italia il 31% delle donne ha subito almeno una volta nella vita un qualsiasi tipo di violenza.
In Liguria la percentuale sale al 35,9%.  L'88,9% delle violenze subite dalle donne è di tipo coniugale.Ci incontriamo a Savona, in una piovosa giornata invernale, in un bar.
Davanti ad un caffè, cominciamo a parlare.
Un dolore, un gruppo di amiche, l'esigenza di fare qualcosa «Ciò che mi ha spinto a creare quest'associazione è stata la mia stessa esperienza di vittima di violenza.
Dopo un periodo difficile, durante il quale mi sono recata anche presso i centri antiviolenza presenti sul territorio, decisi di dare il mio contributo per aiutare le altre donne vittime di violenza domestica.
Insieme ad alcune amiche e professioniste, tra le quali c'è anche l'avvocatessa Marisa Delfino, nel 2004 abbiamo costituito l'associazione Raggio di Sole e come slogan abbiamo scelto l'espressione ogni donna merita la luce.

Leggi tutto l'articolo