Come fare il caramello: a secco, all’acqua o morbido

Il caramello è un ingrediente indispensabile di numerosi dolci.
Per farlo si possono seguire tre diversi metodi con cui si ottiene un caramello di differente consistenza.
Caramello a secco L’unico ingrediente in questo caso è lo zucchero semolato, in quantità desiderata.
Mettete un pentolino in acciaio con il fondo doppio sul fuoco a fiamma dolce, aggiungere lo zucchero semolato gradualmente un cucchiaio alla volta e mescolare (o muovere il pentolino) fino a quando non si sarà sciolto del tutto.
Sembra semplice da preparare in realtà c’è il rischio che il caramello bruci o che rimanga granuloso.
Caramello all’acqua Con questo procedimento vi serviranno: 350 grammi di zucchero semolato 150 grammi di acqua calda Mettete un pentolino con il fondo doppio sul fuoco a fiamma dolce.
Aggiungete lo zucchero, versate l’acqua a filo e mescolate con un cucchiaio di metallo.
Portate ad ebollizione, lasciate che l’acqua evapori fino a quando la consistenza del caramello è quella che desiderate.
La temperatura ideale è di 155-165 gradi se volete un caramello chiaro e delicato, di 165-175 gradi se lo preferite più scuro e dall’aroma deciso.
Utilizzate un termometro da cucina per essere certi di ottenere il risultato che volete avere.
Nel momento in cui il caramello arriva alla temperatura desiderata, togliete il pentolino dal fuoco e mettetelo per qualche secondo a bagnomaria in acqua e ghiaccio per bloccarne la cottura.
Attenzione: il caramello solidifica velocemente, lavoratelo quando è caldo altrimenti non riuscirete più a farlo.
Caramello morbido Se volete ottenere una salsa al caramello morbida e liquida da usare per il creme caramel, basterà aggiungere alla ricetta a secco preparata con 350 grammi di zucchero o a quella all’acqua come da indicazioni precedenti, altri 150 grammi di acqua calda.
Aggiungete l’acqua quando il caramello è della colorazione voluta, portate ad ebollizione, aspettate che la schiuma se ne vada, mescolate con una frusta (o un cucchiaio) di acciaio fino a quando non avete il caramello della giusta consistenza.

Leggi tutto l'articolo