Come fare soldi

È difficile diventare ricchi solo lavorando.
I soldi li fa chi si inventa un sito o un’impresa di successo, chi vince alla lotteria o trionfa in un reality.
Non basta più essere bravi nel proprio lavoro.
Diffidate da chi promette “metodi miracolosi” o “ricette infallibili” per fare soldi in fretta, specie su Internet.
La Rete mondiale è una grandissima vetrina di crescita e visibilità.
Ma da questo a credere di utilizzarla come moltiplicatore di denaro ce ne vuole.
Basti pensare alla fatica che stanno facendo anche i siti di informazione a farsi pagare i propri contenuti o vendere spazi pubbilicitari.
Occhio quindi ai progetti di affiliazione, alle soluzioni pronto uso per una ricchezza immediata.
Pero' e' anche vero, che a volte i guadagni sono a portata di mano.
Certo, bisogna avere una marcia in più.
Quindi abbiamo provato a tracciare qualche strada da percorrere per cercare un guadagno aggiuntivo o, nel migliore dei casi, una svolta di vita.
Quindi : Iniziamo 1.
Gira il mondo in 80 commerci Dalla finanza, ai viaggi, alla tv.
Conor Woodman, 36 anni, irlandese, lavorava come consulente finanziario nella City di Londra, ma non era felice.
Così ha cominciato a viaggiare.
E ha scoperto che molte persone vivevano commerciando e scambiando prodotti locali.
«Mi sono detto “Ma io ho studiato per questo! Chissà se quello che ho imparato può servirmi per guadagnarmi da vivere così?”.
Sono tornato a Londra, ho venduto casa, ho proposto il reportage dei miei viaggi a una tv, Channel 4, che mi ha dato l’ok.
E sono partito.
Con 25mila sterline (30mila euro), i miei risparmi» ha raccontato in un’intervista.
Dopo essere passato per Sudan, Zambia, Botswana, Sudafrica, India, Kirghizistan, Cina, Hong Kong e Taiwan è tornato con un capitale doppio.
I guadagni più rilevanti? Li ha fatti con vino e tè.
E ora? «Non tornerò alla finanza.
Ho scritto un libro e appena posso, riparto.
Prendo un prodotto e lo rivendo».
2.
Guadagna sui cambi «Un investimento rischioso, ma con ampie finestre di redditività? Operare sui cambi.
Fondamentale però scegliere con attenzione gli intermediari a cui ci si affida» mette in guardia M.R., consulente finanziario.
In compenso, Internet consente il fai da te.
On line sono presenti contenuti introduttivi sul mercato del Forex, il commercio delle valute.
E c’è anche la possibilità di aprire un conto demo (per esempio su www.forexinfo.it), cioè fare delle simulazioni, prima di metterci “soldi veri”.
Un background economico-finanziario è preferibile, ma non [...]

Leggi tutto l'articolo