Come fosse una "vecchia" signora di 99 anni

La Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate, appena passata, mi è parsa come fosse  una "vecchia" signora di 99 anni, alla quale, nel giorno dell'anniversario, sembrava d' obbligo farle recapitare fiori, auguri e messaggi tanto per farle intendere che è viva e vegeta e rimanere tale è di indiscussa importanza per tutti.
Invero non è così. Difatti la sua " gloriosa" esistenza ha smesso di essere importante nel 1977 quando da " signora" nazionale è stata "declassata" a "gentildonna " mobile perdendo quel senso celebrativo di unità, di valore di riconoscenza di tutto il paese verso chi con con spirito di dedizione è sempre stata pronta a dare la propria vita in cambio di poco o niente.
Ovviamente qua e la, il 4 novembre, ancora Le si tributa onore e si celebra l'anniversario della sua "nascita" ma non con quel  sapore di rispetto, quel calore di considerazione di un merito da privilegiare con una festa che richiami l'attenzione delle sue origini e coinvolga una intera nazione...

Leggi tutto l'articolo