Come in balletto

  COME IN BALLETTO     Come in balletto, dove ogni tutto si dispone e arriva e già lo vedi nell’accennar d’una gamba e nel non muoversi d’un braccio, dove solo ciò che diventa giustifica il presente   così tu vieni a me.
Quest’ora né presta né tarda il tuo lento cammino, ma non lento, veloce...
neppure veloce, solo questo tuo muoverti di donna.
  Così tu vieni a me e mi guardi.
                           

Leggi tutto l'articolo