Come la Lega sta ancora corteggiando il M5s.

Salvini cerca di tenere aperto il "secondo forno" e spera che l'intesa col Pd possa naufragare. Spunta l'ipotesi Di Maio premier. Ma ufficialmente il Carroccio nega tutto: «Non abbiamo mai offerto a nessuno Palazzo Chigi».
Matteo Salvini non molla un centimetro. Pur di uscire dall’isolamento politico in cui si trova, torna a corteggiare con ogni mezzo possibile il M5s perché interrompa il suo dialogo con il Pd e riprenda l’interlocuzione con lui. Lo ha fatto il giorno della crisi nell’Aula del Senato, poi durante le consultazioni al Colle e anche il 23 agosto in diretta Facebook dal suo studio al Viminale. «Le vie del Signore e della Lega – ha detto Salvini – sono infinite: rivedere al governo le Boschi e i Renzi no, c’è un minimo di dignità da preservare».
L’IPOTESI DI MAIO A PALAZZO CHIGI
La parola «infinite», nei rumors in parlamento, viene tradotta come un’offerta mirabolante, di quelle che sarebbe difficilissimo rifiutare: non si parla solo della premiership, che verrebbe affida...

Leggi tutto l'articolo