Come rami di platani

Come rami di platani, frustati senza pietà   da venti avversi, si piega e stride  l'immane groviglio dei terreni giorni,  alla mercè di nemiche, arcane essenze.      Non si schiudono più a facil riso  le labbra ch'hanno subito la sconfitta estrema dell'amore  d'una assai superba, ambita donna.

Leggi tutto l'articolo