Commemorazione morte carabiniere Elio Di Mella

CAMPOBASSO - Domenica 07 ottobre, giunto a Campobasso, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Leonardo Gallitelli, ha presenziato alla cerimonia di commemorazione per il trentennale della morte del Carabiniere Elio Di Mella, all’epoca in servizio presso la Stazione Carabinieri di Campobasso, caduto nei pressi del casello autostradale di Avellino il 7 ottobre 1982.Il militare, quel tragico giorno, stava effettuando la traduzione di un detenuto a grande sorveglianza appartenente alla Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo che, dal carcere di Campobasso, veniva tradotto ad Avellino per comparire davanti ai Magistrati per una imputazione di concorso in omicidio.
Nei pressi del casello di Avellino, sulla A16, l’autovettura sulla quale il detenuto viaggiava e della cui scorta faceva parte anche il Carabiniere Di Mella, venne avvicinata e poi bloccata da un commando di otto uomini, tutti armati di fucili mitragliatori, che disarmarono i militari di scorta al fine di far evadere il detenuto.
Di Mella, nel tentativo estremo di opporsi alla liberazione del detenuto che egli stesso tratteneva con le catene, veniva attinto mortalmente da un colpo di arma da fuoco esploso da uno dei malviventi.
Per l’alto atto di eroismo il militare, in occasione della Festa dell’Arma del 4 giugno 2010, è stato insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile.
Alla funzione religiosa, celebrata  presso la chiesa di “San Giovanni” , preceduta dalla deposizione di una corona d’alloro ai piedi della tomba del Carabiniere Di Mella nel cimitero di Campobasso, erano presenti la vedova del caduto Signora Tamilia Lucia, il figlio, Di Mella Luca, il Generale Gallitelli, il Sindaco del Comune  di Campobasso, Senatore   Di Bartolomeo Gino, nonché i rappresentanti della Prefettura, del Comando Militare Esercito, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza.
Folta la rappresentanza dei Carabinieri in servizio e di quelli in congedo, tra cui il Comandante della Legione, Colonnello Ferdinando Lombardi, il Comandante Provinciale, Colonnello Andrea Bertozzi della Zonca, il Comandante della Scuola Allievi Colonello Michele Di Santo, l’Ispettore Regionale ed i Presidenti delle sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri del Molise.
La funzione religiosa, celebrata nel commovente ricordo del Carabiniere Di Mella, è stata officiata da Monsignor Nino Romano, Cappellano Militare della Legione Carabinieri Molise.

Leggi tutto l'articolo