Compagna Khashoggi rischiò essere uccisa

(ANSA) – ISTANBUL, 14 FEB – Lo ‘squadrone della morte’ saudita che ha ucciso Jamal Khashoggi sarebbe stato pronto a uccidere anche Hatice Cengiz, la fidanzata turca del reporter che lo attendeva fuori dal consolato di Riad e che per prima ha lanciato l’allarme sulla sua scomparsa, se anche lei fosse entrata nell’edificio.
Lo scrive la polizia turca in un nuovo rapporto sul delitto, citato da Anadolu.
A salvare la donna, aggiunge la relazione, è stato probabilmente anche il fatto che i killer non sapevano della sua presenza all’esterno, perché non erano stati avvertiti dalla guardia all’ingresso.
Gli investigatori riferiscono inoltre di aver ricevuto un totale di 224 tra telefonate e segnalazioni di persone che hanno dichiarato di avere informazioni sull’omicidio.
Tra queste, quella di un presunto cittadino americano che ha sostenuto di avere legami con la Nasa e che Khashoggi sarebbe in realtà stato portato al Cairo vivo e lì assassinato.