Comprano un bambino: sei gli arrestati

I carabinieri di Frosinone hanno arrestato una coppia di Cassino accusata di aver versato 25mila euro per ottenere l'affido di un minore dalla madre naturale, una donna di origine ucraina.
Insieme ai due coniugi sono finite in manette altre quattro persone.Tutti sono accusati a vario titolo di soppressione di stato civile di minore e favoreggiamento personale.  Arrestati anche il legale che stava gestendo la trattativa, la madre naturale del bimbo e una coppia russa.
Le indagini, iniziate nel luglio 2009, hanno portato all'arresto della coppia italiana residente a Cervaro (Cassino).
I due avevano concordato con l'uomo e la donna russa l'acquisto del piccolo, che ora ha due anni, per 25mila euro di cui 15mila subito e 10mila alla fine della pratica dell'adozione.
I russi, però, quando hanno capito che per legalizzare l'adozione con l'impegno del legale sarebbero dovuti trascorrere almeno altri due o tre anni, hanno cominciato a pressare la coppia per avere la parte restante del denaro.
Gli italiani allora si sono resi irreperibili, trasferendosi in un albergo di San Giorgio a Liri (Cassino) con il piccolo Gennaro: così avevano chiamato il piccolo.
TgCom

Leggi tutto l'articolo