Concerto di Natale - duemila sedici

Un programma notevole.
Bravissimi i ragazzi e le ragazze dell’ orchestra, del coro, delle “mani bianche”.
Da osservare che la casta politica (per la prima volta) incomincia (solo incomincia) ad apprendere le regole base del vivere civile e della evoluzione umana.
Qualche anno fa era notevole l’ assenteismo ed i pochi politici presenti durante il concerto facevano altro.
Leggevano il giornale, telefonavano, giocavano al computer, dormivano.
Speriamo che le “mani bianche” dei ragazzi/e rappresentino il doppio senso per far evolvere la casta politica da vergogna e di trasformisti che da troppi anni si eleggono tra di loro senza avere il coraggio di chiedere la nostra consultazione.
"venerdi ventuno dicembre - un saluto da ( d/b ) - a presto"

Leggi tutto l'articolo