Condannato fratello 'paperone' d'India

(ANSA) – NEW DELHI, 20 FEB – Brutto colpo per Anil Ambani, presidente della Reliance Communication fratello minore di Mukesh, l’uomo più ricco dell’India.
Al termine di due giorni di udienze a Delhi la Corte Suprema questa mattina l’ha condannato a pagare alla Ericsson 77 milioni di dollari entro quattro settimane: scaduto il termine, l’alternativa sarà quattro mesi di carcere.
Assieme ad Ambani sono stati condannati altri tre manager della Reliance Oltre a quanto dovuto all’azienda svedese, Ambani dovrà pagare anche una multa di per avere mentito alla Corte.
Anil Ambani deve saldare con la Ericsson un debito pregresso, che risale al 2014, per la fornitura di attrezzature telefoniche: la Corte gli aveva già ingiunto il saldo, ma l’imprenditore non l’ha fatto, dichiarando di non essere in grado di far fronte al pagamento: recentemente l’azienda che ha il debito con il colosso svedese ha portato i libri in tribunale per dichiarare fallimento.