Confindustria, Boccia: se Salvini prepara 12 caffè ci andiamo

Palermo, 4 dic.
(askanews) - "Se Salvini prepara 12 caffè noi ci andiamo".
Così il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha risposto al ministro dell'Interno Matteo Salvini che aveva invitato l'associazione degli industriali "a stare zitta", parlando dalla sede di Sicindustria di Palermo a margine di un convegno su infrastrutture e turismo.
"Apprezziamo la disponibilità del ministro che poi in una seconda dichiarazione, ha detto che le sue 'porte sono sempre aperte', ma con due pregiudiziali - ha detto Boccia - la prima che un caffè non basta, questa volta ce ne vogliono 12.
Chiaramente un invito deve riguardare tutte le categorie che erano a Torino.
La seconda è che l'invito deve essere da parte del segretario della Lega, e non del ministro dell'Interno".
"Parliamo di economia e manovra economica - ha proseguito Boccia - apprezziamo la disponibilità al dialogo, occorrono fatti sulla coerenza della manovra economica che abbiamo posto ieri a Torino nell'interesse del Paese e di chi intenderebbe anche rappresentare il mondo dei produttori del Paese.
Alla seconda riflessione, che il ministro dice che incontra molti imprenditori, io voglio solo segnalare che ieri eravamo l'associazione che rappresenta 3 milioni di imprese.
Penso che sia un campione cosiddetto statisticamente valido rispetto agli imprenditori che incontra il ministro, penso in numero sicuramente inferiore dei nostri".

Leggi tutto l'articolo