Confindustria manda avanti i giovani. A picchiare il governo

"La nostra pazienza è finita", dice dal meeting di Rapallo il presidente Alessio Rossi: "L'Italia deve essere protagonista in Europa. Servono politiche credibili e non l'illusione di fare deficit senza conseguenze"
Crescita zero, produzione industriale in calo, scarsa attrattività degli investimenti, disoccupazione preoccupante. Parte da questi dati l'analisi del presidente di Confindustria giovani, Alessio Rossi, che da Rapallo ha invitato i partiti di governo ad abbandonare i toni da campagna elettorale per aprire a un confronto costruttivo con gli imprenditori. “Da anni facciamo proposte, ci siamo rivolti a tutti i governi. Stavolta non c'è più niente da aggiungere. Non è che non abbiamo niente da dire, non sappiamo a chi dirlo, perché davanti a noi ci sono solo campagne elettorali interminabili e mai un confronto serio – ha detto Rossi – La nostra proposta al governo è una sola: dobbiamo riattivare una cabina di regia per la crescita, ma stavolta chiamate i protagonisti, non le ...

Leggi tutto l'articolo